Signore e signori, buongiorno a tutti.

Se state leggendo questo post è perché in qualche modo siete arrivati sul mio nuovo sito; io sono Davide Tosches, sto scrivendo dal mio studio al confine del bosco e siamo in quel periodo dell’anno nel quale le cimici cercano di entrare nelle nostre case, le foglie iniziano a cadere e le ore di luce del giorno iniziano a diminuire gradualmente. Quindi tutto nella norma per la stagione in corso.

Ecco, se adesso avete un attimo di tempo vi parlerò un po’ di me, di quello che faccio, non per manie di protagonismo ma perché se uno viene a visitare il sito magari due cose le vuole sapere. Io sono un musicista, sono nato così, non ho potuto scegliere, esattamente come quelli che nascono biondi o con il naso aquilino. Qualcuno dice o scrive ogni tanto da qualche parte che sono un cantautore, ma gli voglio bene lo stesso. Suono da quando avevo sette o otto anni, anche se non sapevo suonare alcuno strumento all’epoca, ma registravo su cassetta mirabolanti performance casalinghe con roba che trovavo per casa e intanto declamavo, cantavo, urlavo, ridevo. Ma suonare vuol dire emettere suoni e tanto basta per dire che a quell’età già suonavo. Poi più tardi sono arrivati gli strumenti veri e le canzoni vere, ma non ho mai perso la passione per le cianfrusaglie e gli esperimenti sonori. Però, se volete leggere qualcosa di più serio in merito alla mia musica vi rimando a quello che ha scritto l’amico Carlo Bordone nella sezione biografia del sito. Lui la sa lunga, è il suo lavoro scrivere di musica ed è uno dei più bravi in Italia.

Oltre alla musica, la natura ha deciso per me che dovevo disegnare e fotografare. E il lavoro di illustratore l’ho fatto a tempo pieno per tanti anni, sopratutto per la pubblicità, adesso continuo a farlo ma solo per progetti che mi piacciono veramente. Quindi se vi interessa guardare qualcosa andate alla sezione “gallery” che aggiornerò il più spesso possibile.

Direi che per ora può bastare, vi ho già rubato troppo tempo, ma qualcosa dovevo pur scrivere.
Se invece non vi basta scrivetemi, così parliamo ancora di musica ma anche del taglio della legna, della cucina, della cura delle piante, della coltivazione degli ortaggi, del mio asino Ulisse e di tante altre cose importanti.

Un abbraccio. Davide